Quanti tortellini in brodo, asciutti, alla panna per persona

Share
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Per calcolare quanti tortellini per persona servono, occorre fare una distinzione tra tortellini in brodo e tortellini asciutti

Quanti tortellini in brodo

Se vogliamo mangiare i tortellini in brodo occorrono 100 grammi di tortellini pesati crudi a persona.

Quanti tortellini brodo

Tortellini brodo

Quanti tortellini asciutti, alla panna

Se invece li consumiamo asciutti, ad esempio alla panna oppure pasticciati, la dose di tortellini necessaria diventa di 150 grammi a persona sempre pesati crudi.

Quanti tortellini panna

Tortellini panna

Qui trovate la ricetta del brodo di carne per i tortellini
Brodo di carne - Ricetta di unamammaincucina.it
Un po’ di storia dei tortellini come da tradizione
(tratto dal sito tortellini.it dove troverete anche la ricetta dei tortellini)
Diciamolo subito: il tortellino non è altro che una pasta ripiena. Di cosa, lo vedremo poi. Siccome non esiste contenuto senza contenitore,  occupiamoci prima di lui, o meglio di lei: la pasta.
Andando a ritroso, pasta vuol dire grano.  E grano duro, che  tiene l’ebollizione, e non si sfalda. Al mulino il grano viene ridotto in farina. Di farina ce n’è molte qualità, e la pasta sfoglia è figlia di almeno tre-quattro di esse, selezionate e miscelate fra loro, per assicurare il giusto mix di cottura e sapore.
Dopo la farina,  uova, sale, ed olio. D’oliva, e di gomito: è  il momento di impastare insieme tutti questi elementi.  Dal vigoroso e sapiente  impasto verrà  fuori la pasta del tortellino.
La pasta dev’essere morbida. Quanto? Q.b. Quanto basta. Queste due consonanti, odiate da chi non sa cucinare, e inutili per chi lo sa fare, vogliono dire non troppo morbida (altrimenti si attacca alle dita), ma  nemmeno troppo poco, se no si spezza sotto le mani. All’eccessiva mollezza si ovvia aggiungendo della farina, alla secchezza si pone rimedio con un po’ d’acqua (in che dosi? q.b.).
A pasta ben amalgamata e gommosa, fa la sua comparsa nelle mani della fattrice il matterello. E’ il momento della verità. Non è più possibile tirarla per le lunghe, bisogna tirare la sfoglia. Un ‘impresa delicatissima e non priva di rischi. Una volta tirata a regola d’arte, la “pastella” è di un bel giallo sole: e come il sole è grande e rotonda. Se ne sta lì splendente, distesa sulla tavola. Ancora non sa che sta per essere straziata e sminuzzata, allo scopo di rendere possibile il raggiungimento dello Scopo Ultimo: il tortellino…continua qui

Quanti tortellini in brodo, asciutti, alla panna per persona ultima modifica: 2015-11-23T08:56:23+00:00 da Brenda

Lascia un commento

Post Navigation